Helperbit affianca Legambiente nella raccolta fondi per il terremoto

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

20151121012246!Legambiente_logo           cropped-hb_s2-1.png

E’ il 24 Agosto, quando la prima forte scossa colpisce l’Italia centrale, causando un ingente numero di vittime e danni. Da subito Guido, il più vicino all’epicentro, si era attivato per portare aiuto e raccontare ciò che stava succedendo là, come avevamo riportato con il lungo racconto post terremoto .

Questo evento sicuramente ci ha scosso molto emotivamente, facendoci toccare con mano la cruda realtà, motivandoci ad incrementare l’impegno per la realizzazione del progetto e aumentando ulteriormente la nostra sensibilità verso queste tematiche, punti cardine nella visione di Helperbit.

Da quel giorno i nostri sforzi sono sempre stati orientati a trovare la soluzione più rapida per rendere operativa la piattaforma; mai abbiamo accettato l’idea di rimanere impassibili di fronte a tale emergenza, l’unica gratificazione plausibile era quella di poter essere realmente di aiuto alla popolazione colpita.

Oggi, quasi 4 mesi dopo quel tragico evento, siamo orgogliosi di poter annunciare che Legambiente è la prima grande organizzazione no profit in Italia ad accettare donazioni in Bitcoin e la prima ONG al mondo ad utilizzare in autonomia la più avanzata e sicura tecnologia per la gestione dei Bitcoin: i portafogli multifirma. Il portafoglio in questione è della tipologia 3 di 4, con 3 chiavi di accesso gestite da Legambiente e quella di backup da Helperbit. Il software è stato sviluppato interamente da Helperbit e anche questo è motivo di soddisfazione per il team, che vede concretizzare i sacrifici dopo oltre due anni di duro lavoro.

Siamo entusiasti di poter intraprendere un percorso insieme ad una organizzazione storica sul suolo italiano, che ha grande spirito d’iniziativa ed è in grado di mettersi in gioco di fronte alle sfide tecnologiche.

Questo per Helperbit è solo il primo passo, con l’obiettivo di estendere tale innovazione quanto più possibile, sia sul panorama nazionale che su quello internazionale. Presto potremo aprire a tutti l’uso della piattaforma e dei suoi strumenti di analisi e tracciabilità delle donazioni.

Ora serve il sostegno da parte della comunità Bitcoin e non, voi siete il vero valore di questo progetto, per dimostrare che la tecnologia tanto discussa per anni dai media è solo uno strumento e, in quanto tale, può essere usato positivamente.

Per contribuire alla causa potete donare qui, ma è anche importante condividere questa nuova possibilità con i propri amici nei canali social, portandolo come esempio positivo.

 

Il Team di Helperbit

 

Comunicato stampa in italiano: link

Comunicato stampa in inglese: link

Comunicato stampa in spagnolo: link

Sito Campagna: http://rinascitacuoregiovane.it/

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *